Instantanee

Print Friendly, PDF & Email

Inevitabilità del caos

Va bene. Va tutto bene. Questa strana figura descrive in qualche modo ciò che sta accadendo. L'avvento del demiurgo ci pone nell'orbita esterna dell'attrattore di Lorentz. Tutti in fila ordinati ad ossequiarlo, a non contraddirlo, a pendere dalle sue labbra. Tanto c'è l'emergenza, anzi le emergenze: virus+200 miliardi di euro, alla faccia delle emergenze. Già l'uso della parola emergenza è scientificamente improprio. In fisica una grandezza "emergente" vien fuori quando c'è un fenomeno fondamentale che la determina. Fenomeno spesso complesso e difficile da seguire in tutti i suoi aspetti. Ad esempio la temperatura è una grandezza emergente, il fenomeno è l'energia delle particelle che si agitano nella caccavella. Ma va bene, va tutto bene. 
Tornando ai fatti nostri, il sistema politico, sociale ed economico attuale è molto lontano dall'equilibrio e si è deciso di destabilizzarlo ulteriormente pigliando a pretesto le emergenze, ma non quelle del lavoro, dell'ambiente, della giustizia, del benessere, ma queste qui più immediate, come se le altre non esistessero. Il sistema cioè è affrontato analizzando il suo comportamento transitorio e tutti corrono a, si affannano e si sbracciano ad attenuarne il suo andamento crescente. Cosa ovviamente giusta nell'immediato. Ma poi?

Quando avremo sconfitto la pandemia, quando avremo fatto il ponte sullo stretto(metafora), quando avremo elargito un pò di quattrini alla confindustria, dopo cosa accadrà?

Emergeranno (nel grafico è la zona scura) i problemi a medio-lungo termine, strutturali, profondi, non emergenti ma sostanziali e lì vi voglio vedere, cari teorici dell'accozzaglia.

Print Friendly, PDF & Email

L'avvento di Draghi

draghinccp

Mi ricorda un evento accaduto tanti anni fa.
Studiavo fisica con Eugenio Bennato e finivo col frequentare molto la Nuova Compagnia di canto Popolare. Studiavamo nei posti più assurdi, assurdi come le cose che cercavamo di capire. 
Quel pomeriggio stavamo nella loro sede, in una traversa di via dei Mille. C'erano tutti, compreso il loro menager o presunto tale. Aspettavano una persona, un megaultra impresario. C'era molta ansia nell'aria, dato che aveva preannunciato grossi sviluppi per il gruppo.

Suona il citofono ed io ed Eugenio scendiamo per vedere chi è: un uomo elegantissimo, alto, bello, con una Rolls Royce nera(!). Ci chiede dove si possa posteggiare e, non ricordo bene, la mettiamo in un garage li vicino. 

Poi saliamo. Inizia subito la discussione. Il megamenager dice che può organizzare tour mondiali, dischi, denari a palate. In effetti uno che gestiva i Rolling Stones, i Genesis e molti altri ancora, aveva referenze, diamine.

Ma accade l'imprevedibile: il loro menager attuale lo inizia aprendere a maleparole, ad offenderlo, ad urlare che così il gruppo avrebbe perso di purezza, si sarebbe contaminato col padrone. Insomma la cosa finì in modo ovvio. Il megamenager non si scompose più di tanto, si aggiustò la farfalla, disse solo "peccato!" e se ne andò. Ovviamente, come molti di noi sanno, la NCCP continuò una bella ed onesta carriera, ma vuoi mettere?

Ogni riferimento a Draghi è causale.

Print Friendly, PDF & Email

Invarianza sostanziale del carattere

1109

A casa di alcuni compagni tempo fa si discuteva di come ci siamo trasformati negli ultimi 40-50 anni della nostra vita. Come siamo passati dal ribellismo, dallo spirito rivoluzionario, ad un tranquillizzante e banale tran tran. Ammantato spesso di profondi e dotti pensieri, conditi da una grammatica complessa e spesso affabulante. Ma per questo ancora più banale. Io, provocatoriamente, imbastii una etilica teoria basata sull'"invarianza della stronzaggine". Feci alcuni esempi di come ,  nel 68-69-70, alcuni di noi, in fondo in fondo, fossero già squallidi ed, appunto, un filo stronzi e che tale caratteristica negli anni fosse solo peggiorata. naturalmente, da fisico, nel miglior spirito relazionale quantistico, mi mettevo dentro al mazzo, osservando il fenomeno da dentro di esso. Ma quando eravamo giovani trascuravamo questi aspetti caratteriali, la politica prevaleva su tutto, anche perchè era così potente ed anche dirompente che offuscava i singoli in nome del collettivo. Ma ora no, troppa acqua è passata ed anche tanto alcool. Questa è l'epoca in cui i destini collettivi sono un tuttuno con quelli singoli, in cui cioè la politica viene trasportata dalle persone che la fanno. E gli stronzi stanno sempre lì, in agguato, cercando di colpire. Ogni riferimento al grignanese, al 70% della classe dirigente del pd, ai leaders disperati di quel che resta del gas di sinistra, ma anche tutti ma proprio tutti gli altri raggruppamenti, è fortemente causale. Se uno è stronzo a 20 anni, temo che lo sarà per tutta la vita.

Print Friendly, PDF & Email

Quelli che non hanno votato contro non vogliono votare

Renzi non può ricattare nessuno....bla bla bla.

Volevo accodarmi alla sterminata congrega dei commentatori politici, pensando alla loro metamorfosi, stasera, in commentatori calcistici. Ma, mio figlio, mi fa notare che non funziona la caffettiera americana Philips con cui, salutista come è, si prepara delle orribili tisane. Vedo di che si tratta e mi accordo quasi subito che il regolatore di temperatura è andato. E' un componende termostatimolto diffuso nei ferri da stiro, nei microonde eccetera. Vicino casa ne trovo uno adattabile, da ferro da stiro, con uguali caratteristiche. Al costo di 4 euro lo compro e lo sostituisco. Ah, dimenticavo i 20 centesimi per gli attacchi, pomposamente chiamati faston, che sono leggermente più larghi. Costo totale 8 euro e 20 centesimi, dato che ne ho presi due, non si sa mai. Per aprire la caffettiera però ci sono due viti fuori standard, messe lì per impedire di aprire la macchina. Niente paura. Ho un kit di giravite comprato tempo fa con una sterminata serie di punte, tra cui quella assassina. Per curiosità mi faccio un giro su Internet e scopro cose turche. Il costo del componente varia da 4 a 40 euro, sempre lo stesso (ma l'ho trovato anche a 850!!!)! Ma non è finita qui. L'apparecchio costa 35 euro, su Amazon, ma scopro che solo la caraffa costa 20-25 euro e i filtri altrettanto. 

Quale è la morale? 

1. solo se si è attrezzati e capaci si può riparare una cosa del genere.

2. mandarla in assistenza costa almeno il doppio di comprarla nuova.

3. se si rompe la caraffa, ricomprare tutto.

Il nostro è ormai un mondo quasi impossibile da sopportare, altro che Renzi!

 

Print Friendly, PDF & Email

Perplessità

Facciamo passare questa pandemia, con questo governo che è il meno peggio possibile, poi ritorniamo a palla a rifondare la politica

Print Friendly, PDF & Email

Su me

Parlo di fisica, musica, viaggi di vario tipo.

Un posto dove sbariare, insomma.

On Line

Abbiamo 493 visitatori e nessun utente online

Sondaggio

Cosa è Renzi?

Search